Arresti a Camerota, i nomi e le immagini del “malaffare”

I dettagli dell’operazione e dell’indagine sono stati resi noti questa mattina nel corso della conferenza stampa presso la procura del tribunale di Vallo della Lucania, a cui hanno partecipato il procuratore capo Antonio Ricci, il comandante dei carabinieri del Comando provinciale di Salerno, il colonnello Antonino Neosi e il capitano di Sapri Matteo Calcagnile secondo il quale «gli amministratori utilizzavano le casse comunali come bancomat, per spese private con fatture false».

Tra i coinvolti, a vario titolo, figurano Antonio Romano, all’epoca dei fatti sindaco Camerota, Fernando Cammarano, allora consulente società porto e convenzione ufficio ragioneria, Antonio Troccoli, ex capo gabinetto, Rosario Abbate ex assessore, Antonietta Coraggio allora resp. Urbanistica pres. società porto, Ciro Troccoli ex consigliere, Michele Del Duca ex vicesindaco, Giancarlo Saggiomo, allora presidente società gestrice parcheggi e attuale segretario della Lega di Salvini a Camerota, Lorenzo Calicchio, dipendente ufficio finanziario, Mauro Esposito resp. Ufficio finanziario, Vincenzo Bovi, Vincenzo Del Duca, residenti a Camerota.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare le caratteristiche del sito e la tua esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o se non desideri accettare i cookie quando utilizzi questo sito web, visita la nostra pagina  Informativa globale sull’utilizzo dei cookie e tecnologie simili.