VALLO, lettera dei commercianti al sindaco Aloia: non abbandonateci

Lettera aperta dei commercianti di Via De Mattia e Piazza Vittorio Emanuele di Vallo della Lucania

Al Sig.Sindaco dott.Antonio Aloia,

Con la presente, noi commercianti del centro storico di Vallo intendiamo rivolgere una accorata richiesta di aiuto a Lei ed alla maggioranza che rappresenta.

 
Innanzitutto, vogliamo sottolineare che gran parte di noi, da generazioni, è titolare di attività commerciali ricadenti in Piazza Vittorio Emanuele ed in via De Mattia, già Via Roma e pertanto siamo i primi a volere, anzi a sognare, la piena valorizzazione del nostro centro storico. Siamo convinti, come lo è Lei d’altronde, che per la piena valorizzazione del centro cittadino occorre la chiusura al transito veicolare con la contestuale realizzazione, però, dei servizi di supporto. 
 
Occorrono, quindi, parcheggi, eventi, magari navette pubbliche.

In mancanza di queste misure, abbiamo purtroppo riscontrato che tanti clienti – anche i più affezionati – sono stati costretti ad abbandonare i nostri punti vendita. Ci sentiamo ripetere continuamente frasi del tipo “Non vengo più perché parcheggio facilmente altrove”.

 
E’ vero che nei pomeriggi dei giorni feriali, così come tutto il giorno del sabato, della domenica e dei giorni festivi, vi sono tanti cittadini che non lavorano o sono più liberi e che gradiscono la piazza e le strade senza auto.

Ma è nelle mattine dei giorni feriali, invece, che sono pochissimi i cittadini che si riversano in piazza e nelle vie adiacenti, proprio perché la maggior parte degli stessi, essendo impegnata con il lavoro, ha poco tempo a disposizione per fare acquisti ed è costretta quindi a rinunciare e fare acquisti altrove.

 
Per queste ragioni,  
 
CHIEDIAMO 
 
1) AL SINDACO, ED A TUTTI I CONSIGLIERI COMUNALI di sostenere la mozione “di compromesso” con la quale si chiede all’Amministrazione di: 

A) Procedere, in via sperimentale, alla regolamentazione della viabilità di Piazza Vittorio Emanuele e di via Famiglia De Mattia secondo le seguenti fasce orarie: 
da lunedì a venerdì:  
dalle ore 8,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 19,00 apertura di via Famiglia De Mattia al transito veicolare; 
sabato, domenica e nei giorni festivi:  
chiusura per l’intera giornata di via Famiglia De Mattia al transito veicolare”.  

B) “adottare, il prima possibile, tutte quelle misure necessarie alla valorizzazione del centro storico cittadino (parcheggi, potenziamento dei mezzi pubblici ed istituzione di un servizio navetta, programma di eventi ed iniziative, ecc.); 
   
E’ una proposta valida, che può essere migliorata con l’apporto ed il contributo di tutti.  
 
Questa nostra lettera aperta non è scritta da avidi commercianti che, pur di arricchirsi, sono pronti a tutto, ma muove al contrario dalla disperazione di tanti commercianti vallesi e non che, principalmente a causa della crisi, non riescono ad andare avanti, non riescono a pagare gli affitti, non riescono più a pagare lo stipendio a tanti padri e madri di famiglia.  

Siamo certi che l’apertura a fasce orarie, in via sperimentale e nelle more della realizzazione dei servizi richiesti, possa davvero risollevare il commercio. 
Noi siamo convinti che questo tentativo vada fatto.   

Siamo convinti che questa soluzione – SPERIMENTALE E TEMPORANEA – possa salvare diverse attività commerciali e tanti posti di lavoro. 
 
NON ABBANDONATECI !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *