San Luca: grave carenza di personale. I sindaci chiedono incontro a De Luca e Iervolino

Sanità nel Cilento, per la stagione estiva il pronto soccorso del San Luca e la medicina di urgenza non saranno in grado di assicurare i turni di guardia per le 24 ore.

I sindaci della comuntà del Parco hanno chiesto incontro urgente con i vertici della Regione Campania e il Commissario straordinario dell’Asl di Salerno Mario Iervolino.

Ci sono serie difficoltà di personale nel presidio ospedaliero del centro cilentano. Molti reparti sono in sofferenza tra cui il pronto soccorso. Difficoltà che vanno affrontate subito altrimenti sara a rischio l’assistenza in emergenza urgenza.

Durante il periodo estivo l’utenza al San Luca aumenta in maniera vertiginosa considerata l’affluenza di flussi turistici nelle località balneari. L’organico resterà tale non sarà in grado nel pronto soccorso e nella medicina di urgenza di coprite i turni di guardia nelle 24 ore.

L’incontro chiesto in maniera urgente a De Luca e Iervolino, dai sindaci della comunità del Parco con i presidente Salvatore Iannuzzi, dovrà essere utile a capire la disponibilità dell’Asl non solo ai fini della programmazione della rete dell’emergenza urgenza in provincia di Salarno e nel sud della provincia in particolare ma anche per chiedere maggior numero di medici ed infermieri e di posto letto quelli attuali non sono sufficienti solo una decina di giorni fa i sindaci si sono riuniti vallo in una affollata assemblea della comunità nel corso della quale è stata chiesta a gran voce la seconda Asl per il Cilento e Vallo di  Diano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *