“Le lancette spezzate”: l’affascinante libro di Antonio Pesca letto dagli alunni del liceo” Quinto Orazio Flacco”

Per commemorare la morte di Aldo Moro, nei giorni scorsi il Liceo “Quinto Orazio Flacco” a Portici, provincia di Napoli, in occasione del VI incontro di Viaggio libero ha scelto di leggere “Le lancette spezzate” di Antonio Pesca, pubblicato da Graus editore. “Ci sono notti in cui il tempo si ferma. Poi quando riprende a correre niente è più come prima” si legge nel volume, un romanzo storico in cui il protagonista Giovanni, figlio di un giornalista investigativo morto suicida nelle acque del Po’ a Torino, va vent’anni dopo alla ricerca dei motivi di quel gesto. Leggerà gli articoli scritti dal padre, conoscerà colleghi, amici e confidenti che facevano parte di quel mondo ed entrerà, così, nel tunnel del più grande mistero della storia della Repubblica Italiana: il sequestro e l’omicidio di Aldo Moro. Con maestria e profondo sentimento Antonio Pesca ripercorre le pagine più oscure della Prima Repubblica, un capitolo della storia in cui le lancette del tempo sono state spezzate dal ritrovamento del cadavere in via Caetani di Moro, rinchiuso dalle Brigate Rosse nella prigione del popolo.
Nello Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *