Carcere per un ragazzo incensurato accusato di furti in abitazione.

Alle prime luci dell’alba di oggi, i Carabinieri della Stazione di San Giovanni a Piro sotto la direzione del Luogotenente Ricotta, hanno fatto irruzione presso il domicilio di un soggetto di Sala Consilina per dare esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP di Vallo della Lucania a carico di Annunziata Egidio, un operaio incensurato di 25 anni. Il provvedimento eseguito dai carabinieri di San Giovanni a Piro è legato ad un furto e un tentato furto in abitazione consumati a San Giovanni a Piro nell’inverno di due anni fa. A dicembre 2017 infatti, un ignoto malvivente si era introdotto in un abitazione di un inconsapevole anziana pensionata approfittando della temporanea assenza della donna che si era allontanato per pochi minuti. Al suo ritorno la donna aveva ricevuto l’amara sorpresa: gli erano stati sottratti monili in oro e orologi per una valore di 5000,00 euro circa.

I Carabinieri della Stazione di San Giovanni a Piro però, subito intervenuti sul posto, hanno avviato un’accurata attività di indagine per dare efficace e tempestiva risposta al cittadino. Imilitari avevano notato che la cassaforte dell’anziana donna non era stata toccata e per tanto si aspettavano un ritorno del ladro.Nulla è stato lasciato al caso, e dopo due giorni di appostamenti l’Annunziata è stato intercettato nuovamente nei pressi della casa della donna, era in possesso di numerosi attrezzi da scasso tra cui addirittura un martello pneumatico e una sega circolare. A seguito di perquisizione a casa del reo è stata trovata parte della refurtiva, mentre un’altra parte è stata rinvenuta presso un orefice a cui era stata già rivenduta. Al termine delle attività sono stati raccolti inequivocabili indizi di colpevolezza a carico del venticinquenne fino a quel momento incensurato. Gli indizi raccolti e la refurtiva rinvenuta, hanno consentito ai Carabinieri di fornire ai magistrati competenti, un quadro completo della situazione e i giudici hanno ravvisato gravi indizi di colpevolezza per furto e tentato furto in abitazione, tanto da emettere una ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il ragazzo ora si trova ristretto presso la casa circondariale di Vallo della Lucania.

L’attività di contrasto all’annosa problematica dei furti in abitazione è sempre massima, anche lo scorso aprile i Carabinieri di San Giovanni a Piro hanno eseguito un’altra ordinanza, portando in carcere a Salerno un pregiudicato marocchino senza fissa dimora, che ad ottobre 2017 aveva asportato da una casa estiva di San Giovanni numerosi monili in oro e computer portatili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *