Pasqua: boom di turisti in Cilento

Numeri incoraggianti per le festività Pasquali. Da Capaccio a Sapri la costiera cilentana dovrebbe segnare cifre di tutto rispetto. Una flessione leggermente in positivo rispetto allo scorso anno che ha visto il week-end di Pasqua non proprio ben inaugurale per la stagione estiva. A favorire quest’anno l’arrivo dei primi turisti di stagione la cosiddetta “Pasqua alta” e l’organizzazione di eventi che hanno catturato l’attenzione soprattutto dei più giovani.

Per Pasqua, considerata la stagione estiva alle porte, aprirà la maggior parte delle strutture ricettive. Non sono solo previsione incoraggianti ma certezze. Almeno a giudicare dalle prenotazioni già registrate nelle strutture turistiche sopratutto tra Pisciotta, Palinuro e Marina di Camerota. A favorire il pienone, soprattutto in alcuni alberghi, l’apertura dei locali notturni.

Pasqua, prese d’assalto soprattutto le località costiere
Un’ondata di giovanissimi è pronta ad affollare le località costiere del Cilento. Una boccata di ossigeno per gli imprenditori turistici. Con dati alla mano si dice soddisfatto Pierluigi Troccoli vice presidente del Consorzio Cilento di qualità, una realtà turistica che rappresenta oltre trenta strutture ricettive tra alberghi, B&B, e Villaggi nei comuni di Pisciotta, Centola e Camerota è una ventina di ristoranti e locali tipici.

“Gli alberghi – spiega – hanno già registrato il 70 per cento delle prenotazioni sul totale di posti letto. Per quanto riguarda i villaggi e dunque le strutture all’aperto bisogna attendere la certezza del bel tempo. Tutto è collegato al discorso meteo.
Ne è convinto anche Felice Merola presidente dell’associazione albergatori di Palinuro “La previsione di Pasqua – dice – é sempre influenzata dalle previsioni meteo. Quest’anno abbiamo però la certezza di avere a Palinuro circa duemila giovani in occasione degli eventi in programma”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *